Menù istituzionale

 

UNICATT

 

DOCENTI

 

SEDI

I-catt

Torna a

Torna a:

1. Dai fossili alla biodiversità: nasce BioDNA, centro per lo studio dell’evoluzione del genoma

Workshop per l’inaugurazione del Centro di Ricerca sulla Biodiversità e sul DNA Antico

Centro di Ricerca sulla Biodiversità e sul DNA antico (BioDNA)

24 novembre 2009

A 150 anni esatti dalla pubblicazione de “L’origine delle specie” di Charles Darwin, nasce, presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza, BioDNA, Centro di Ricerca per lo studio dell’evoluzione del genoma.
Il Centro di Ricerca sulla Biodiversità e sul DNA antico (BioDNA) si occupa dello studio della diversità genetica delle specie vegetali, animali, e dei microorganismi attraverso l'analisi del loro DNA. Una più approfondita conoscenza delle informazioni contenute nel genoma permette di meglio caratterizzare gli ecosistemi terrestri ed acquatici soggetti ad influenza antropica, di ottimizzare le strategie di conservazione della biodiversità e di sfruttare in modo più mirato la variabilità genetica delle specie domestiche per applicazioni nel settore agroalimentare. Inoltre, attraverso lo studio geografico e storico delle mutazioni avvenute nel tempo, è possibile ricostruire la storia evolutiva degli organismi che dal Neolitico hanno accompagnato l'uomo durante migrazioni e conquiste. Queste informazioni, unite a fonti storiche, archeologiche ed archeobiologiche, possono contribuire alla ricostruzione della storia antica dell'uomo.
Per inaugurare il Centro, relatori di chiara fama internazionale forniranno esempi di studi attuali sulla biodiversità e sul DNA. I temi spazieranno dalla genetica delle popolazioni umane all’archeobiologia, passando per lo studio della flora antica, l’adattamento microbico, la conservazione della biodiversità e lo studio di piante per utilizzi non alimentari.

Le relazioni in ordine di intervento:

Presentazione del Centro di Ricerca sulla biodiversità ed sul DNA antico – BioDNA - ed introduzione dei lavori (Prof. Paolo Ajmone-Marsan) (1183,78 KB)

Potenzialità delle metodologie archeobiologiche per la ricerca sul DNA antico (Dott. Lanfredo Castelletti) (49,70 KB)

DNA barcoding and reconstruction of past plant communities using permafrost sample (Prof. Pierre Taberlet) (17,65 KB)

Biodiversità e biotecnologie per le coltivazioni non alimentari (Dott. Stefano Amaducci) (14,78 KB)

Origine e dispersione dell'uomo moderno: una prospettiva matrilineare (Prof. Antonio Torroni) (17,46 KB)

Conservazione della biodiversità: dalla genetica alla genomica delle popolazioni (Dott. Ettore Randi) (11,98 KB)

Biodiversità delle popolazioni microbiche: tra adattamento e biotecnologia (Prof. Lorenzo Morelli) (1889,59 KB)